UNA POSIZIONE SCOMODA.

ritaglio

Anche questo novembre sarà ricordato dai media l’anniversario della morte del Presidente americano John Fitzgerald Kennedy , assassinato a Dallas nel, 1963. Non è stato l’unico Presidente americano ad aver subito un attentato, anche se il suo letale.Anche R. Reagan subì un attentato, nel Marzo del 1981. La sua fu una candidatura difficile come lo sarà la sua Presidenza. Durante la sua campagna politica avviò un discorso sulla riforma del sistema elettorale e sui tagli pubblici.   L’attentatore fu John Warnock Hinckley Jr. (oggi ancora trattenuto in un manicomio criminale) che ammise come movente il suo ossessivo innamoramento per l’attrice Jodie Foster che quella sera era in compagnia  del Presidente. Brady uno dei reporter che seguiva la campagna elettorale di Reagan, inconsapevolmente lo salvò coprendo il Presidente. Brady è morto dopo una lunga convalescenza per le ferite riportate durante questa sparatoria.

Di seguito le dinamiche dell’attentato che subì Ronald Reagan o Brady forse cavia ?.

dal TIME, APRIL 13,1981.

“Oh, Dio mio. Cosa Sta succedendo.”

< Ancora un momento di follia minaccia un Presidente e offusca gli Stati Uniti.

L’ultima domenica di marzo è iniziata con una leggera foschia e dolci brezze; le temperature sono fuori stagione a metà degli anni ’70 accolto con favore i cornioli in fiore. La giornata è stata così mite che Ronald Reagan e Nancy dopo essere stati presso la Chiesa di San Giovanni decisero per una breve passeggiata a mezzogiorno di nuovo alla Casa Bianca, passando per il viale di magnolie rosa in Lafayette Park. Poco dopo 12:15 un giovane uomo grassoccio con i capelli biondi spettinati scese da un bus Greyhound, dopo una cavalcata di tre giorni da Los Angeles. Si appoggiò contro un palo nel terminale squallido di Washington, poi si sedette inquieto in un sedile di plastica blu. Sembrava non aver fretta che non dovesse andare da nessuna parte. Godendo di un raro giorno senza ospiti o riunioni, la famiglia Reagan pranzarono insieme alla Casa Bianca. Sono rimasti in casa, dedicandosi ad alcuni lavori domestici non faticosi.>

…………………………………………………………………………………………………………………………………..…………………………………………………………………………………………………………………………………..

< Tra di loro c’era John Hinckley in piedi vicino al muro si lamentava della stampa che era stata griping circa spettatori intralcio. il cameraman Hanry Brown dell’ ABC aveva protestato che la zona era stata invasa dalla stampa da persone che stavano interferendo con il loro lavoro. Gli rispose un uomo che Brown ha riconosciuto fosse un agente dei servizi segreti dicendo :  “Cercheremo di fare qualcosa …” Walter Rodgers il Reporter di AP Radio si fece strada lungo il muro che cingeva la sua strada con il suo microfono quando sentì un giovane lamentarsi verso i giornalisti: “Dovrebbero arrivare in tempo. Essi pensano di poter fare quello che vogliono. Non lasciare che facciano questo “.

Eagan ha lasciato il palco sala da ballo e percorse un corridoio tappezzato 100 yard che porta verso l’uscita Vip. “Quando uscì sul lato a piedi la pioggia aveva smesso. Il Presidente vi accese con il suo solite sorriso gioviale mentre si dirigeva verso la sua auto, parcheggiata alla distanza di 15 ft. e distante 10 ft. ,dalla parte della stampa. L’Agente Unrue era al posto di guida, il motore era in funzione. Reagan alzò la mano destra alta salutando persone in piedi attraverso il vialetto.    L’Agente Parr era al lato destro di Reagan. Aide Deaver era alla sua sinistra, tra il Presidente e il gruppo stampa Brady era posizionato a pochi passi dietro Deaver e più vicino alla parete. Agnet Timothy Mc Carthy – aspettava alla limousine in piedi dietro lo sportello posteriore aperto. Un altro uomo Thomas Delahanty distolto dalle sue funzioni normali con la polizia stava nei pressi della corda stampa. Reagan, ora era solo a pochi passi dalla sua auto Alzò la mano si rivolse alla sua sinistra e agitò la mano verso i giornalisti.

” Sig. Presidente, Signor Presidente,” giunse un grido familiare da dietro la corda. Era il Reporter Michael Putzel dell’AP (Radio) che stava cercando di porre una domanda a Reagan. Brady fece un passo avanti rispetto a Deaver per aiutare l’ingresso della stampa per qualsiasi domanda. Sempre sorridendo Reagan sembrava aver oltrepassato McCarthy, Deaver, Brady un Delahanty. >

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...